The M.e.m.o.r.y. Lab – Intervista con Marc Urselli

Siamo in compagnia di Marc Urselli, leader fondatore dei THE M.E.M.O.R.Y. Lab, per parlare della band attiva negli anni novanta e del materiale inedito pubblicato ora dopo ben dieci anni dal loro scioglimento.

no imageMarc, vuoi presentarti ai lettori di Metallo Italiano e a chi ancora non conosce i The M.E.M.O.R.Y. Lab?

Ho formato i M.E.M.O.R.Y. Lab intorno al 1992 e nella loro ultima fase di attivitá, intorno al 1999, il gruppo era formato da me e dal Vecchio Nick (che era anche il cantante dei Funeral Oration). Per un po di tempo alla fine di quelli anni c’era con noi anche Fabban (il bassista dei Funeral Oration e fondatore degli Aborym). Abbiamo fatto musica in studio e dal vivo fino al 1999 quando io mi sono trasferito negli Stati Uniti per seguire la mia carriera di fonico e produttore, che è quello che faccio ancora oggi a New York da 10 anni.


In seguito al ritrovamento del materiale inedito prodotto dal 1996 al 1999 ed ora proposto in questo cd quali sono state le modifiche tecnico artistiche apportate?
Nessuna modifica artistica. Ho ritrovato i master ma non ho trovato il multi-traccia e quindi non c’è neanche stata la possibilitá di apportare nessun tipo di modifica artista. A livello tecnico, l’unica cosa che ho fatto è rimasterizzare le registrazioni originali (che erano analogiche) nel dominio digitale nel mio studio EastSide Sound utilizzando vari plug in fra cui l’ML4000 della McDSP e una serie di attrezzatura molto moderna e professionale.

Come definiresti il Vostro stile musicale?
Mi piace la definizione dataci dalla nostra etichetta (la D-Trash records canadese): electro-industrial-metal con influenze ritual-noise… Io ci ho sempre descritti come electro-industrial-metal perché nel nostro suono ci sono tutte e tre quelle componenti.

Che temi vengono trattati in queste otto songs e sono ancora temi attuali?
I temi spaziano da temi socio-politici e culturali a temi personali e magari esistenziali… Purtroppo i temi sociali rimangono tristemente attuali… Si parla di corruzione, bigottismo ecc.

Quali sono a tuo parere le migliore tracce presenti, secondo me sono “ Cambia “ e “My Little World”, secondo Te?
I miei brani preferiti sono “Cambia”, “Mind Rape” e “Divine Eating” ma ognuno ha i suoi gusti ed è un disco abbastanza variegato in cui varie persone preferiscono traccie diverse, il che è sempre interessante da scoprire.

Puoi darci delle anticipazioni se ci sarà o no un prossimo lavoro del progetto The M.E.M.O.R.Y. Lab?

Mai dire mai, ma devo dire che sará difficile. Io oramai sono stabilito qui in America e il vecchio Nick vive in Italia ed è restauratore di affreschi, uno scenografo ed un artista visivo molto richiesto. Siamo entrambi molto impegnati e con un oceano fra noi sarebbe difficile. Tuttavia ci piacerebbe fare qualcosa assieme e ne abbiamo scherzato pure. Sto lavorando ad un nuovo disco insieme al chitarrista italiano Vincenzo Pastano (che oltre a suonare con Luca Carboni ha anche interessanti progetti rock come i G.O.S. e i Pulp Dogs e un suo progetto dark-rock) e ho un’idea per un’altro disco dopo quello, quindi vedremo come va…

Come và la promozione dell’album in Italia e oltre Oceano?

Abbastanza bene. Abbiamo un’etichetta canadese (la D-Trash records) che si sta impegnando in America e in Canada. Abbiamo fatto tanta promozione in Germania perché sappiamo che la scena in Germania è molto grande e mi sono impegnato personalmente a fare promozione in Italia perché sapevo che ci sono molte persone che ricordano i M.E.M.O.R.Y. Lab e perché avendoci vissuto (ed essendo il gruppo sostanzialmente italiano) volevo che si sapesse anche li del disco.

Sappiamo che già da tempo ti sei trasferito in America e che hai vinto come ingegnere del suono e produttore artistico ben tre Grammy Awards (complimenti), ora con chi stai collaborando e brevemente ci spieghi il tuo lavoro?
Grazie per i complimenti. Per chi non sa cosa sia un ingegnere del suono, è praticamente la persona che sta dietro al mixer a registrare dischi e missarli affinché suonino bene. Faccio il fonico da studio e live per John Zorn, Laurie Anderson, Lou Reed, Mairanne Faithful e tanti altri artisti. I Grammy li ho vinti per aver registrato e mixato un disco di tributo a Les Paul con Les Paul stesso insieme a grandi artisti come Eric Clapton, Jeff Beck, Sting, Joss Stone, Buddy Guy, ZZ Top, Keith Richards e tanti altri… Puoi vedere cosa faccio al mio sito www.marcurselli.com e lo faccio da oltre 15 anni, prima in Italia e ora qui in America.

Ringraziandoti e facendoti i complimenti per la Tua disponibilità a rispondere alle nostre domande, chiudi l’intervista a tuo piacimento
Negli anni ’90 quando con i M.E.M.O.R.Y. Lab giravamo il circuito di concerti e la scena punk/HC e metal di allora, la gente non capiva cosa facessimo e cosa fossimo. In parecchi oggi ci hanno chiamati pionieri e precursori del genere in Italia e questo è uno dei complimenti piú grandi che abbiamo ricevuto. Spero che anche se il disco é di fatto uscito piú di 10 anni dopo le ultime registrazioni e gli ultimi concerti, possa venire finalmente apprezzato, soprattutto ora che il pubblico é un pò più abituato alle nostre sonoritá di allora.Grazie mille per l’intervista e per averci dato spazio. Prego tutti di visitare il sito www.memorylab.net per ulteriori informazioni e per un brano inedito che non abbiamo messo sul disco e faremo uscire a breve per i fan che ci seguono.


Contatti e Social Media per The M.e.m.o.r.y. Lab


Potrebbero interessarti anche...