Enrico Sarzi – rivelati i dettagli del solo album

Enrico Sarzi - Drive Through

Il debut album solista di Enrico Sarzi “Drive Through” uscirà il 17 Novembre per Street Symphonies Records / Burning Minds Music Group, distribuito da Sound Trek in Italia, AnderStein Music in Giappone e Plastic Head nel resto del mondo.

Dopo 13 anni come cantante e compositore degli hard rockers Midnite Sun, due dischi e una miriade di concerti, e dopo la prestigiosissima esperienza con Moonstone Project (ed una comparsata in Shining Line), Enrico Sarzi ha realizzato il suo sogno: “Drive Through”. Ovvero, un album tutto suo, dalla prima all’ultima nota e dalla prima all’ultima parola, potendo così mettere a nudo tutte le sue numerosissime influenze: dall’hard rock britannico anni ’70 al sound di Seattle degli anni ’90, ma con un gusto melodico tipicamente anni ’80, specialmente nei ritornelli e nelle tastiere, magistralmente arrangiate da Marco Micolo. Senza dimenticare il pop, italiano e internazionale, altra sua grande influenza. Enrico ama definire “Drive Through” “Easy Hard-Rock”, e se lo immagina come “una cena tra Bad Company, Alice In Chains e Adèle. Ma nel 1985”.

Dopo lo split dei Midnite Sun, Enrico si mette subito al lavoro per recuperare alcuni vecchi brani che non hanno mai visto la luce prima, perché inadatti allo stile della sua vecchia band, e a comporne di nuovi. Alla fine i brani sono 11, dieci in inglese e uno in italiano. Chiede una mano ad alcuni suoi vecchi compagni dei Midnite Sun, come il chitarrista Cristiano Vicini, il batterista Alessandro Mori (Mitch Malloy, Axe, Ted Poley, Issa, Lionville, Viana, Kelly Keeling), ed il bassista Marco “Sappa” Nicoli (Tragodia, Nightglow, The Unripes) produttore dell’album. Pur essendo un disco “solista”, il processo di arrangiamento dei brani si è svolto come in una normalissima band. Da rimarcare anche gli ospiti: il sassofonista Stefano Avanzi sul brano “Strange Freedom”, il pianista Alberto Valli e la cantante Luciana Buttazzo, protagonisti sul brano in italiano “Cielo”.

 

Enrico Sarzi - Drive Through



Potrebbero interessarti anche...