Altair – Descending: The Devilish Comedy

Forest
2017
Full Lenght
Power Progressive Metal
Sleaszy Rider Records

Ad onore del vero, la Sleazsy Rider Records ha un occhio di riguardo per la scena italiana e ha, negli anni, messo sotto contratto un nutrito gruppo di band della nostra amata terra. Tra gli ultimi anche gli Altair, sestetto ferrarese (composto da Simone Mala, voce; Luca Scalabrin,Basso e voci; Gianmarco Bambini e Albert Marshall, chitarre: Enrico Ditta, tastiere; Simone Caparrucci, batteria) che licenzia per la label greca la sua seconda fatica, dopo “Lost Eden” del 2013.
Restando ancorato a tematiche bibliche/mitologiche, ecco allora, dopo il paradiso perduto, “Descending: The Devilish Comedy”, che si candida ad una delle migliori uscite italiane nel genere progressive power metal.
Il metro di paragone più diretto sono i maestri Symphony X, con i quali condividono, oltre alla indubbia somiglianza di stile musicale, un afflato per le stesse tematiche. Ecco quindi brani di impatto deciso, in cui i riff di chitarra esercitano il ruolo di colonna portante e si caratterizzano dall’essere davvero ben scritti. Linee melodiche , rifferama, cambi di tempo, refrain, parti testieristiche e sinfoniche… tutto si incastra alla perfezione, tutto gira come una macchina ben oliata. Un lotto di canzoni sempre a ritmo piuttosto sostenuto (manca una ballad che si possa dire tale), non troppo complicate, non troppo semplici, tecniche ma senza esserlo sfacciatamente.
Dall’intro “Descending”, il nostro viaggio si dipana lungo sentieri musicali dal respiro perfino drammatico, in cui è difficile trovare un brano che svetta sugli altri, visto il livello tendenzialmente alto di tutto il disco. “Path Of Worms”, “Seven”, “Seed Of Violence”, fino alla conclusiva “ A Lesson Before Ascending”, che va a chiudere il disco riprendendo il tema iniziale, sono solo alcune delle tappe in cui l’estro vocale di Simone Mala, le trame e i soli superlativi di Gianmarco e Albert, la sezione ritmica di Luca e Simone C., i tasti d’avorio di Enrico, possono confrontarsi a testa alta con i maestri e sfidarli ad armi pari.
Per il sottoscritto, un gran disco!

Tracklist:

01. Descending
02. Path of Worms
03. Limbo
04. Seven
05. Godless
06. Seed of Violence
07. Flame of Knowledge
08. Frozen Graves
09. A Lesson Before Ascending