Anewrage – Life Related Sympthoms

Forest
2017
CD
Alternative Metal
Scarlet Records

Dopo un debut al fulmicotone, l’attesa per il comeback degli Anewrage era, ovviamente, alta, visti i numeri del quartetto milanese.
“Life-Related Symptoms” ha prodotto in me un effetto iniziale paragonabile all’arrivo di “Unia” dei Sonata Arctica: perplessità.
Mi spiego… dopo una bomba ben piazzata, fatta di brani diretti, lineari e potenti, ti arriva questa cosa, diversa, strana, non stravolta ma … differente. Una sensazione che, ascolto dopo ascolto, si è trasformata in innamoramento; come ora considero “Unia” uno dei migliori dischi dei Sonata, posso tranquillamente definire “ Life-Related Symptoms” un disco superiore al predecessore.
Meno arrabbiato, meno cattivo, più vario, coraggioso, riflessivo…Un disco in cui la chitarra metal che snocciola riffoni e solos a profusione ha un ruolo meno fondamentale e il grosso contributo che il metalcore dava al debut è molto più temperato, lasciando spazio a funk, fascinazioni hard rock, metal ottantiano, sperimentazioni sonore..
Non cambia la caratura dei musicisti: la voce naturalmente ruvida di Axel Capurro riesce a trovare modalità espressive più varie; Manuel Sanfilippo si destreggia tra distorsioni, riverbero, echos con naturalezza, imprimendo ora cattiveria, ora atmosfera ai pezzi; la sezione ritmica con il basso di e la batteria di Alessandro Ferrarese (grande) si erge a “baluardo del ritmo” con un lavoro solo apparentemente semplice, ma pulsante e ricco di finezze…
Ad aprire il disco il primo singolo, “Upside Down”, bello diretto e pimpante, molto vicino al lavoro precedente, ma già qui l’introduzione di una chitarra southern nel ritornello denota la voglia di provare soluzioni nuove. Personalmente mi fanno sballare gli accenti in levare sui piatti…
“My Worst Friend” e “Dancefloor” imbrigliano la rabbia e la incanalano in pezzi quasi soffusi, adagiati ma permeati da un tono drammatico inequivocabile. La capacita degli Anewrage di scovare il refrain catchy, la linea melodica ficcante è evidente. L’incipit e il sound di “Tomorrow”, ma anche di “Floating Man” non possono che ricordarmi due grandi band del passato, accomunate dal tragico destino dei frontman: i Soundgarden dell’era “Superunknow” e gli Alice In Chains. Brani in qualche maniera sofferenti e malati, ma non supini alla sofferenza, come una fiamma che cova sotto la cenere.
Si torna a saltare su “Evolution Circle” e “The 21st Century”, ritmicamente funkeggianti; in particolare la seconda di denota per un andamento sincopato, saltellante, che esplode nell’ormai consueto e caratteristico refrain a pronta presa.
“Life Is You” rappresenta una piccola oasi di calma con un messaggio vero e profondo: “La vista sei tu, la vita è quello che tu crei, sono le opportunità che cogli. La vita sei tu, non sprecarla… fai il tuo meglio. La vita sei tu”… “Outside” prosegue in continuità, sonora e tematica, un brano tranquillo, che si apre in un ritornello anthemico e quasi solare. “All The Way” fa saltare di più, ma ti spiazza anche con spazi atmosferici e dilatati, prima di lasciare lo spazio ad una nuova scheggia di energia che risponde al nome di “Insight”.
“Clockwork Therapy” rappresenta di certo lo spaccato più sperimentale dei nostri, un cantato prima basso e morboso che si alza fin quasi a punte isteriche, il basso che guida le linee melodiche, la chitarra “ridotta” a creare rumori ed effetti, singoli arpeggi, filler fin quasi alla fine, un tappeto di tastiere a sostenere un bridge a cui manca il ritornello vero e proprio… un brano davvero figo!
A chiudere, “Wolves And Sirens”, un mid tempo che butta semi progressive nel sound degli Anewrage, senza farli germogliare e sbocciare del tutto.
Sarò anche troppo entusiasta, ma il mio entusiasmo è nato da decine e decine di ascolti, con una convinzione sempre più salda che siamo di fronte ad una grande band.

Tracklist:

01. Upside Down
02. My Worst Friend
03. Dancefloor
04. Tomorrow
05. Evolution Circle
06. Floating Man
07. The 21st Century
08. Life Is You
09. Outside
10. All The Way
11. Insight
12. Clockwork Therapy
13. Wolves And Sirens


Contatti e Social Media per Anewrage


Potrebbero interessarti anche...