Gory Blister – Art Bleeds

Forest
2003
Full Lenght
Techno/Death Metal
Sekhmet Records

Eccelso lavoro per i Gory Blister, di ritorno con questo nuovo ‘Art Bleeds’ dopo la pubblicazione del precedente mini-CD ‘Cognitive Sinergy’ e la susseguente firma per Sekhmet Records. Un opus devastante sotto vari punti di vista, inquadrabile nel filone death metal dei primi ’90 e suonato, composto ed arrangiato da una band in evidente stato di grazia. Non si può spiegare altrimenti il risultato ottenuto dai quattro musicisti, tutti estremamente bravi nel valorizzare nel migliore dei modi il proprio ruolo all’interno del progetto Gory Blister: superlativi, in questo senso, il batterista Joe ed il chitarrista Raff, autori, rispettivamente, dei testi e delle musiche di ‘Art Bleeds’. Note di merito anche per il bassista Mike ed il singer Dani (già frontman dei Node), ‘arruolato’ in via temporanea per ovviare alla ricerca del cantante officiale della band, da poco conclusasi con l’innesto in line up di Adry. Fatto sta che in ‘Art Bleeds’ non mancano di certo ne originalità ne talento, ed i nove brani proposti sembrano voler ribadire questo concetto ad ogni ascolto che viene loro concesso. Diretti, tecnici, veloci e malati, questi sono i pezzi dei Gory Blister, perfettamente a loro agio tra le schizofreniche metriche di veri e propri masterpiece quali ‘Snowfall’, ‘Comet… And Her Trail of Spiritual Dust’ o della stessa title track. Echi di Death (‘Individual Thought Patterns’, ‘Human’), Coroner (‘Mental Vortex’) e compagini grondanti di violenza sonora quali i primi esponenti della scena americana rendono lievemente più inquadrabile un lavoro che, comunque, rimane fortemente ancorato alla personalità della band. Da vero e proprio deliquio, poi, i rallentamenti e le divagazioni in pulito che chirurgicamente vengono assemblate al parossismo sonoro generato dai nostri al momento di spingere il piede sull’acceleratore. ‘Art Bleeds’ va via diretto che è un piacere, sia in virtù della sua breve durata, appena mezzora di musica, che della sua intrinseca capacità di convogliare l’attenzione dell’ascoltatore lungo tutto l’operato dell’intero lavoro. A mio avviso, questo lavoro è una vera e propria manna dal cielo per tutti gli estimatori del death metal particolareggiato e deviante, oltre che, ovviamente, la definitiva consacrazione per una band che esiste da oltre dieci anni e che, finalmente, sembra aver trovato il proprio spazio all’interno del panorama death metal.

Tracklist:

01. Primordial Scenary
02. As Blood Moves
03. Art Bleeds
04. Mermaids Beloved
05. Anticlimax
06. Cognitive Sinergy
07. Snowfall
08. A Gout From the Scars
09. Comet… And Her Trail of Spiritual Dust


Contatti e Social Media per Gory Blister


Potrebbero interessarti anche...