Haemophagus – Streams of Shadows

Forest
2017
Full Lenght
Horror/Death/Thrash Metal
Selfmadegod Records

Questo terzo full lenght dei palermitani Haemophagus, pur essendo un lavoro godibile sotto vari aspetti (cangiante, veloce e potente), mi ha trasmesso sin dal primo ascolto un’insopprimibile sensazione di incompiutezza e di confusione. Nelle singole tracce, mi è sembrato di ravvisare la necessità impellente di esplicitare le singole influenze che contribuiscono a formare il sound del gruppo. In alcuni casi (“Meteor Mind”), il risultato è molto incoraggiante: riff thrash cadenzato, intermezzo fra il death e il grind, break horror rock, finale sfumato. E poi canzoni come “Infectious domain”, che urlano Slayer a mo’ di mantra. E la situazione non cambia durante il resto del disco, facendomi cogliere il paradosso. Quello cui si trova chi, volendo essere non dico originale, ma almeno fuori dagli schemi, finisce per perdere totalmente la via. Alcune soluzioni sembrano buttate a caso, molto sa di già sentito e risentito, altro ancora sembra manchevole sul fronte arrangiamenti. Ecco, mi ha ricordato quando i miei genitori andavano alle riunioni scolastiche e tutti i docenti dicevano la stessa frase: <>. E tornavano a casa molto incazzati, perché avrebbero preferito avere un figlio mediocre che si spaccava il culo sui libri. Insomma, peccato: perché di materiale, potenzialità e talento qui ne trovate. Ma male amalgamati.

Tracklist:

01. Shadowline
02. Tombtown
03. Blastmaniacom!
04. Deranger
05. Meteor Mind
06. Electric Circles in a Yellow Sky
07. Captured from Above
08. Innergetic
09. The Cosmicorpse
10. Infectious Domain
11. Monochrome
12. Unrestrained
13. Twisted Syllables
14. The Darkest Trip


Contatti e Social Media per Haemophagus


Potrebbero interessarti anche...