Legion of Darkness – Cantus

Forest

Promo cd
Pagan Black Metal
Autoprodotto

Taake, Enslaved, pagan black metal… no, semplicemente Legion Of Darkness.
‘Cantus’, promo-cd di recente pubblicazione, è il sigillo definitivo sulla reale maturazione del duo siciliano, francamente encomiabile nella realizzazione di quella che è, sotto tutti i punti di vista, la loro migliore autoproduzione. Dal passato arrivano imperterrite le influenze legate al paganesimo ed al mondo dell’occulto, la volontà di esternare le proprie ragioni attraverso brani lunghi, mutevoli nella forma e negli umori e l’idiosincratico utilizzo di arrangiamenti complessi ed avvolgenti. Questo bagaglio di musico/cultura viene plasmato a nuova foggia da i Legion Of Darkness del presente, forti di quella consapevolezza e di quel carisma che solo i gruppi di un certo spessore sembrano avere. Superati i pochi limiti delle precedenti release, Lord Inferos e Flagellum danno vita ad un promo-cd emozionante e pregno di ottime intuizioni, ancorato ad una freschezza compositiva realmente entusiasmante: in ‘Cantus’ trovano posto interludi acustici di rara bellezza, tastiere, violini e tutta una serie di piccole accortezze che fanno la fortuna dell’intero lavoro. Ogni brano racchiude al proprio interno parte di un universo emozionale che può essere fatto completamente proprio solo attraverso l’ascolto ripetuto e prolungato dell’intera opera. Il concetto di fondo che ‘Cantus’ sembra voler trasmettere non è scindibile da ogni suo solo piccolo verso o momento musicale, sempre e comunque imperniato sulla formula vincente di un pagan black metal mai stantio o ripetitivo. Non mancano momenti di pura estasi: ‘Solo Sepolcri E Cenere’ o ‘Lost Atlantis’ vengono presi come capri espiatori di quello che è un lavoro che non sembra conoscere cali di tono o battute a vuoto, forte di un livello qualitativo globale sempre ed immancabilmente elevato. Ogni passaggio di ‘Cantus’ aggiunge significato al tutto e, al tempo stesso, risplende nella totalità di una visione d’insieme che si fa sempre più ricca ed articolata a mano a mano che si prende confidenza con i sei brani in esso contenuti.

Tracklist:

1. L’Età Dell’Oro
2. Lost Atlantis
3. Forgotten Path To My Salvation
4. Shadows Over Parnassus
5. Solo Sepolcri e Cenere
6. I Reborn In Fire


Contatti e Social Media per Legion of Darkness


Potrebbero interessarti anche...