Outrider – Fundations

Forest
2017
CD
Hard & Heavy
Sleaszy Rider Records

Gli Outrider ci hanno messo quasi dieci anni per far uscire il loro disco di debutto, dopo essersi fatti le ossa su numerosi palchi e aver oliato e consolidato una line-up stabile e compatta, sempre la stessa dalle origini. Alberto Zampolli (voce), Roberto Gatti e Andrea Fossati(chitarre), Davide Rovelli (basso e cori) e Federico Sala (batteria) sono i nomi di questa band dalle idee che paiono molto chiare: fare un ottimo hard rock moderno, con richiami a grandi band straniere come i Soundgarden e gli Alter Bridge e, possibilmente, farsi un nome.
Gli ingredienti ci sono tutti: groove, melodia, canzoni azzeccate, un comparto vocale e tecnico di sicuro all’altezza delle ambizioni e una produzione di alto livello, ancorché tutta italiana, fatta ai Magnitude Recording Studio da Marco D’Andrea dei Planethard.
E la Sleszy Riders, che un occhio alla nostra scena lo ha sempre puntato, li ha messi giustamente sotto contratto.
Eccoli quindi liberi di ammannirci il loro sound, tra richiami del sound più oscuro di Seattle e quel tanto che basta di torrido southern rock.
Il singolo “The Void” (con video al seguito) apre il disco con toni inusualmente pacati, ma poi le scariche di energia non si fanno attendere, assolutamente protagoniste dei 42 minuti del dischetto.
Band degna di nota, pronta pronta a prendere il posto lasciato vuoto dai conterranei e compianti Sixty Miles Ahead e a lanciarsi verso i mercati internazionali. In bocca a lupo.

Tracklist:

01. The Void
02. Sideways
03. A Tale From The Land
04. Get Out
05. Stronger Than Before
06. Down
07. Empty Shell Of Me
08. Kimberly
09. Brutal Games
10. Raindrops


Potrebbero interessarti anche...