TBP – Musical Colors

Forest
2014
Full Lenght
Heavy Metal
Red Cat Records

“Musical Colors” è il secondo disco del progetto TBP di Mario Contarino, ma è, soprattutto, una grande dimostrazione di coraggio e voglia di vivere.
Sì, perché, per chi non lo sapesse, Mario si trova a fare i conti tutti i giorni con una inseparabile compagna, la Distrofia muscolare di Duchenne, che lo ha privato delle forze e dell’autonomio, ma non gli ha tolto la grande passione per la musica.

Abbandonata per forza di cose la batteria, dal 2007 Mario si è buttato a capofitto nel ruolo di compositore e arrangiatore, tramite l’uso del computer, e ha dato vita al progetto TBP quasi per gioco, ma soprattutto con lo scopo di mettere in musica un intero universo di emozioni. E “Universe of Emotions” è difatti il disco d’esordio del 2012, uscito su Zeta Factory e prodotto da Giacomo Castellano. Recensioni positive e complimenti da musicisti di fama internazionale graziano il buon disco d’esordio, che ora trova un degnissimo successore in “Musical Colors”, un album vario ed innovativo che contiene molte sfumature musicali, passando dal metal al rock a momenti pieni di atmosfera. Grande novità di “Musical Colors” è che è integralmente suonato da musicisti di rilievo, che interpretano e mettono in musica le parti scritte da Mario.
A passarsi il testimone ai vari strumenti troviamo Giacomo Castellano, anche nel ruolo di produttore, William Stravato, Luca Ballabio, Gianni Rojatti, Giacomo Anselmi, Lorenzo Venza, Marco Pistone,Lorenzo Feliciati, Mirko Serra,John Macaluso, Erik Tulissio e molti altri…
Il disco è ricchissimo di sfumature, dall’hard rock con influssi fusion di “Orient Express”, al prog rock elettronico ricco di tastiere (che Mario suona e arrangia da solo) e stili di “Musical Colors”; dalla ballad malinconica “J.” (“quando credevi che fosse la donna della tua vita ed invece era la solita delusione”) al metallo senza compromessii di “The Scorpion” ai ritmi mediterranei di “Good Luck”.
Alcuni dei brani migliori sono quelli in cui anche la voce fa capolino e si ritaglia un posto in prima linea: abbiamo l’hard rock roccioso di “Lady Hope”, brano “scritto di getto con un impeto di rabbia verso le malvagità dell’essere umano”, cantanto da un ruvido Marco Sivo, dritto dai Planet Hard; un metallico duetto tra Alessandro Del Vecchio e Roberto Tiranti caratterizza “Reach For The Sky”, musicalmente vicina ai Labyrinth. “Wishing Well” si muove nei binari del metal neoclassico con dentro un po’ di seventiees, tra Rainbow e Rising Force, con la voce di Fabri Kiarelli (se non erro al lavoro con Mike Terrana).
Se vogliamo tirare le somme, “Musical Colors” è un gran bel disco senza essere particolarmente innovativo e nemmeno in assoluto il miglior disco del genere che potrete trovare in circolazione.
“Musical Colors” è un disco scritto con grande cuore e grande coraggio, ha un profondo rispetto per la forma canzone ed ha saputo riunire in un posto solo tanti musicisti di talento, il tutto in nome della musica e delle emozioni che sa scatenare e trasmettere. Fatelo vostro.

Tracklist:

01. Orient Express
02. Musical Colors
03. Lady Hope
04. J.
05. Crooked Streets
06. Reach For The Sky
07. The Scorpion
08. Cry For Nothing
09. Wishing Well
10. Good Luck


Contatti e Social Media per TBP


Potrebbero interessarti anche...