Voltumna – Dodecapoli

Forest
2017
CD
Pagan Black Death Metal
Sleaszy Rider Records

Per quanto il black metal sia, come dicono gli inglesi, “not my cup of tea”, a volte qualche uscita particolare cattura il mio interesse, per cui un gruppo che suona “etruscan black death metal” ha attizzato non poco la mia curiosità.

Bene dire che questo non è il primo bensì il terzo album della band viterbese, giunti al contratto con la Sleaszy Rider Records per la release di questo “Dodecapoli”.

Dal titolo si evince che la tematica che sta alla base del disco è la storia della Dodecapoli, ovvero la federazione di città che componevano lo stato etrusco, cadute una ad una per mano dell’ “invasore romano”. Dodici città e dodici tracce, una per ognuna, una per ogni pezzo di storia del nostro antico passato.

I Voltumna, come da copione, procedono ad un assalto sonoro senza concessioni e compromessi, alternando blast beats e screaming vocals a passaggi più rallentati e cadenzati con voce growl, il death che aggiunge un attimo di “varietà”, per così dire, ad un furioso e continuo triturare di ossa.

Note particolari, l’uso di antichi strumenti a fiato e a corda e, credo, di brevi frammenti di liriche e versi in una lingua che potrebbe essere latino, anche se non è facile capirlo senza testi sotto mano.

Inquadrato il disco nel genere del “black metal pagano a sfondo storico”, non è facile né utile passare in rassegna tutte le tracce, a dire il vero piuttosto coerenti nel loro sviluppo. Mi è sembrata più interessante e varia delle altre “Criterion Of The Groma”, con gli elementi tradizionali citati sopra, brevi sprazzi di clean vocals e una sua pagana melodia di sottofondo quasi ipnotica.

Non conosco a sufficienza il genere per fare paragoni o dare consigli. Nel mio essere “ignorante” in materia, l’ho trovato un disco dotato di un grande fascino derivato dal suo essere legato fortemente alle nostre antiche radici, come lo è in modo meno estremo,  “De Ferro Italico” dei Draugr. Da provare.

Tracklist:

01. The Lion, The Goat, The Serpent
02. Itinere Inferi
03. Reading The Flames
04. In Principium Tarquinii
05. Criterion Of The Groma
06. Fanum Voltumnae
07. Lars Porsenna
08. Perdidit Veii
09. Cyclopean Walls
10. War Of Supremacy
11. Vessels Of Rasna
12. The Path To Our Twilight


Potrebbero interessarti anche...