Witche’s Brew – White Trash Sideshow

Forest
2010
Full Length
Hard Rock/Stoner
Black Widow

Sfrontato ritorno dei comaschi Witche’s Brew, che dopo una lunga esperienza in terra americana e l’album d’esordio “Pentatonics Speedfreaks” del 2008, con l’appoggio della preziosa Black Widow, sfornano questo “White Trash Sideshow”. Il trio, composto dal batterista Joseph Solci e da due veterani quali Mirko Zonca e Mirko Bosco (ex Disper-azione) non va tanto per il sottile e con una produzione volutamente grezza, ci regala undici songs di hard rock fumoso, allucinato, che si alimenta di southern, di blues, di hard settantiano e affoga nello stoner più deviato e psichedelico. L’opener “Stone Cold Killer” è la prima dose di hard rock polveroso, fatto di chitarre bollenti e fiumi di alcol, con il cantato insano ed effettato di Zonca che, seppur registrato in secondo piano rispetto al resto degli strumenti, aumenta il grado di abrasione. “Leather” rincara la dose con una scalciante sezione ritmica della coppia Solci/Zonca, per poi addentrarsi nel blues liquefatto di “Rebel Goon Blues”, dove dilatazioni psichedeliche e chitarre infiammate fanno salire la temperatura, che raggiunge livelli di guardia con la urticante “The Mission” e la roboante “Eighty Miles Across The Sea”. “Seas Of Shame” è un incendiario hard rock settantiano, mentre la psichedelica “Drunkman Soul” e la polverosa “Dusk Till Dawn” sono altri due pezzi stoner impregnati di certo southern. La lunga “Double Trouble”, dai tratti ossessivi, è terreno fertile per sperimentazioni anfetaminiche che fanno da filo conduttore alle due bonus track, dapprima con lo stoner dai tratteggi acidi di “Bloody Mary” e successivamente allo stimolante alternarsi tra passaggi acustici ed impennate elettriche della conclusiva “Revenge”. In definitiva un album sfacciatamente grezzo e ruvido, a tratti ostico nell’ascolto, forse per come risulta registrata la voce, ma ricco di febbricitanti vibrazioni.

Tracklist:

01. Stone Cold Killer
02. Leather
03. Rebel Goon Blues
04. The Mission
05. Seas Of Shame
06. Eighty Miles Across The Sea
07. Dusk Till Dawn
08. Drunkman Soul
09. Double Trouble
10. Bloody Mary (bonus track)
11. Revenge (bonus track


Contatti e Social Media per Witche’s Brew


Potrebbero interessarti anche...