Wolfheart – Promo 2003

Forest
2003
Demo cd
Heavy Metal
Autoprodotto

Presentazione scritta a mano da un amico, mancanza di bio e di uno straccio di foto, copertina fotocopiata illegibile, registrazione fatta col pc e la drum machine, fantasia praticamente inesistente. Ecco le credenziali di questo gruppo di sconosciuti che si cimenta in un power metal anni ’80 che tanto pesca da WASP, Metal Church, Iron Maiden e defenders vari. Ora, se le intenzioni sono più che buone è comunque inevitabile che il risutato finale ne risenta: vuoi perché una registrazione così piatta non permette bene agli strumenti di amalgamarsi, vuoi perché la voce di Ludwig Doom (che bel nome…) è quanto di più tedioso e talvolta straziante si possa trovare in circolazione. Insomma il prodotto finale risulta scadente e di bassa fattura. Però, bisogna anche dire che dei 4 pezzi contenuti nel cd non proprio tutto è da buttare via. "He’s my Pride", infatti, è un brano veramente bello e d’impatto, complice probabilmente il fatto che alla voce canti un certo Metal Mayhem (rinnoviamo i complimenti..) che è colui che si occupa delle drum machines. Così come bella è la chiusura della finale "Cydonia", un arpeggiato carico di pathos che non sfigurerebbe se venisse privato del resto della canzone. Certo, la recensione è purtroppo negativa, ma i nostri devono prendere quanto detto di positivo come punto di partenza e cercare sempre di far meglio. Le qualità sembrano esserci, ma serve più maturità nel songwriting, una maggiore cura negli arrangiamenti e, soprattutto, una maggiore professionalità nel presentarsi. Rimandati alla prossima.

Mirko Montalbano

Tracklist:

01. God's Command
02. Abyss
03. He's my Pride
04. Cydonia


Contatti e Social Media per Wolfheart


Potrebbero interessarti anche...