Vivaldi Metal Project – finalmente esce il disco


Vivaldi Metal Project è un progetto nato da un’idea concepita e sviluppata dal tastierista, compositore e produttore Mistheria.
Un opera symphonic-metal basata sul capolavoro barocco di Antonio Vivaldi ” Le quattro stagioni”con più di 130 grandi artisti metal e classici, orchestra, un quartetto d’archi e tre cori, provenienti da tutto il mondo.
L’album contiene 14 tracce, i movimenti dell’opera originale di Vivaldi più due nuove composizioni di Mistheria.

Nel 2013, Mistheria cominciò a pensare di fare una versione metal delle “Quattro stagioni”, un capolavoro da lui amato e ascoltato fin dall’infanzia.
Dopo aver cominciato a suonare e registrare tutti i movimenti al piano, Mistheria sentì che una una versione sinfonica parallela sarebbe stata la continuazione perfetta. Tramite un trailer, pubblicato su web, cominciò a cercare musicisti, e pochi giorni dopo il bassista Alberto Rigoni (solo artist, TwinSpirits, Kim Bingham, The Italians, BADASS), che aveva già collaborato con Mistheria sul suo precedente solo album “Dragon Fire”, si unì al progetto in qualità di co-produttore.
Mistheria ha anche fatto la scelta “innovativa”, mai tentata prima, di aggiungere liriche e cantanti alle “Quattro stagioni”. Per questo importante compito ha invitato Douglas R. Docker , che ha perfettamente tradotto il concept in testi brillanti. Testi addizionali sono stati scritti da Mistheria, Rob Rock e Lance King.
Un cast di 10 fantastici arrangiatori si sono uniti a Mistheria, creando musica epica e memorabile, combinando la lineup standard di una metal band con archi, orchestra e cori: Douglas R. Docker, Francesco Dall’O’, Frank Caruso, Gabriels, Keiko Kumagai, Nicolas Waldo, Pawel Penksa, Tomas Varnagiris, Yannis Androulakakis and Zhivko Koev.

Il casto inoltre include performances di Mark Boals (Malmsteen, Royal Hunt), Fabio Lione (Rhapsody of Fire, Angra), Edu Falaschi (Almah), Rob Rock (Impellitteri), Mike Lepond (SymhonyX), Dani Löble (Helloween), Ruud Jolie (Within Temptation), Mark Cross (Firewind, Scorpions), Steve Di Giorgio (Testament), Rolf Pilve (Stratovarius), Victor Smolski (Rage, Almanac), Ruben Israel (Delain), John Macaluso (ARK), Marco Sfogli (James Labrie), Chris Caffery (Savatage), Mark Wood (Trans Siberian Orchestra), Dirk Verbeuren (Soilwork), Atma Anur (Tony MacAlpine), Vitalij Kuprij, Anna Portalupi (Tarja Turunen), Sean Tibbetts (Kamelot), Martijn Peters (Stream of Passion) e molti altri.

Il completamento dell’album ha richiesto due anni di lavoro intenso e ininterrotto.
Mixato e masterizzato da Ivan Moni Bidin e Fabio D’Amore all’ “Artesonika” recording studio, l’album è un’esperienza intensa, appassionata, affascinante, potente e maestosa!

fonte: comunicato stampa


Contatti e Social Media per Vivaldi Metal Project


Potrebbero interessarti anche...