Kings Of Broadway – Kings Of Broadway

Forest
2017
Full Lenght
Hard Rock
Pride & Joy

Aldo Lonobile ha uno spirito rock e non manca di mostrarlo. Se in “Scent Of Human Desire” l’incursione dei Secret Sphere nei territori hard rock cari all’axeman avevano dato risultati a mio avviso contraddittori, se non altro per il contesto non ideale, con i Kings Of Broadway il nostro ha potuto dare libero sfogo a tutte le sue velleità stradaiole, con risultati davvero notevoli.
Merito del successo dell’operazione, oltre al suo lavoro di chitarra sempre notevole e al songwriting totalmente e squisitamente americano nel gusto delle melodie, è da attribuire alla voce graffiante e assolutamete perfetta di Tiziano Spigno (Lucky Bastardz).
Della partita fanno parte essenziale anche Ricky Messeri alla chitarra e la sezione rimtica formata da JJ Andreaone (basso) e Luca Cartasegna (batteria), anch’essi con una militanza nei Secret Sphere alle spalle.
Tra lo sleaze californiano e le sonorità moderne di Alter Bridge e similari, l’album inanella una serie di brani dotati di spiccato feeling, una decisa verve ed energia e la giusta dose di emozionalità.
La sequenza dei pezzi è a dir poco azzeccata, con una serie di botte di energia ( dall’opener a “Quantum Leap, passando per la oscura e superbamente arrangiata “Shallow Ground”) prima della pausa obbligata di “Never Enough”,
Una ltro paio di pezzi stradaioli e sfrontati e poi nuova ballad, la pregevole “Throug It All”.
“Hit The Ground” è forse l’unico pezzo che non mi convince appieno nelle linee melodiche, ma
la cover “inusuale” dei One Republic “Counting Stars”, divertente e ben eseguita chiude spumeggiante un disco che potrebbe davvero sfondare sul mercato a stelle e strisce. Bravi.

Tracklist:

01. First Day Of My Life
02. Berserk
03. Shallow Ground
04. Quantum Leap
05. Never Enough
06. Iron Lady
07. Dancing On The Edge Of Time
08. Through It All
09. Hit The Ground
10. Counting Stars


Potrebbero interessarti anche...