The Match – Just Burn

Forest
2017
Full Lenght
Funk Crossover
Agitòriu

The Match, non come incontro o partita, ma come fiammifero, da cui naturalmente deriva il titolo, “Just Burn”.

Ora, potrebbe apparire di cattivo gusto in un periodo di incendi come questo, ma vi assicuro sulla mia perfetta buona fede… veniamo piuttosto alla musica.

The Match è un progetto del bassista Francesco “The GrooVster” Gallo, nato come estensione e sintesi del suo altro progetto di lunga data Eleven Prime. Dalla bio si evince come Francesco abbia inteso distillare il funk rock della formazione originaria in un “groove molto più rude, tecnico e potente eseguito solamente da basso e batteria”. L’altro polo della batteria è rappresentato da Ivan “Pattùman” Mercurio alle pelli.

Ecco, l’abbiamo detto. Solo basso e batteria qui dentro, con poco altro se non effetti ottenuti con pedali e stomp boxes.

Il risultato suona un po’ folle come i Primus e i Red Hot Chili Peppers, cattivo come i Rage Against The Machine, elettronico come i Prodigy. Non credo a caso, visto che i nostri si sono presi la briga di creare una cover/mash-up del trio britannico prendendola a manifesto della loro attitudine incendiaria. L’energia scorre a fiumi nel disco, incentrato tutto sul basso come colonna portante e filo conduttore, che detta la direzione da intraprendere alla batteria.

Molto funk e basso distorto, accompagnato da testi con la tendenza al minimalismo declamati dalla voce di Francesco, ora pulita, ora ruvida e graffiante. Se gli ingredienti sono pochi, semplici e di qualità, diverse sono le “spezie” che arricchiscono le atmosfere, da quella orientale di “Shinobu” a quelle cittadine di “San Francisco”, dai ritmi violenti e metallici di “Beast” a quelli simil-disco di “Earthz”. Basta la voglia di sperimentare, di “spaccare”e di divertirsi, anche senza prendersi troppo sul serio ( “Neh”, dopo una lunga attesa, riprende “Firestarter” cantandola in dialetto piemontese”).

Unica controindicazione, se non amate le uscite incentrate sul basso, “Just Burn” potrebbe risultarvi indigesto.

Tracklist:

01. Beast
02. Firestarters (Prodigy cover)
03. Aflame
04. K-22
05. Danger
06. Shinobu
07. Earthz
08. San Francisco
09. Neh (bonus)


Potrebbero interessarti anche...