Thy Gate Beyond – The Power To Thrash

Forest
2004
Full Lenght
Thrash Metal
Autoprodotto/
Hellion Records

I Thy Gate Beyond, quintetto proveniente da Pescara, ci presentano il loro secondo lavoro "The Power To Thrash", titolo quanto mai esplicativo, che già da sé rende chiare le intenzioni del gruppo sia a livello musicale che attitudinale. Cosa troverete in questo cd dunque? Semplicemente del sano Thrash Metal in stile Bay Area come non se ne sentiva da tempo, molto vicino al sound dei Testament degli anni ’80, come risulta subito avvertibile sin dalla prima traccia. Non me ne vogliano i colleghi con la mania dell’originalità, ma a mio giudizio questo dischetto sebbene non aggiunga molto a quanto il genere abbia detto dalla sua nascita ad ora, già candida questa band ad un posto di rilievo nel panorama italiano del settore; è evidente che il vero Thrash sta rinascendo e questo gruppo ha tutte le carte in regola per cavalcare l’onda nel miglior modo possibile. E poi diciamoci la verità… Ai veri Thrashers e se vogliamo a tutti i veri Metal-Heads, dell’originalità non gliene importa proprio una mazza; quello che conta è quella qualità e quella sincerità che possiamo ritrovare proprio in produzioni sonore come questa. Forse non sarà un caso che diversi membri di questo gruppo siano attivi musicalmente sin dagli eighties. Parlare delle singole tracce mi sembra superfluo, andare a sviscerare un disco come questo che fa sentire la sua genuinità fin dai primi riffs, non è giusto né necessario; basterà dire che sia i fans di quel Thrash più ragionato e tecnico, sia coloro i quali preferiscono sonorità più d’impatto ed estreme troveranno fra gli invisibili solchi di questo full lenght autoprodotto, pane per i loro denti e se a questo aggiungiamo anche una potente registrazione e una grafica ben curata il gioco è fatto. Tutti i musicisti che fanno parte dei Thy Gate Beyond svolgono il loro compito egregiamente, ogni cosa sta al suo posto, a partire dalla voce tagliente ma mai troppo estrema, fino all’ottimo guitar working e al drumming, perfettamente bilanciati fra parti tirate e monolitici mid tempos. In questo caso non ho proprio nessun appunto da fare; è mio dovere invece consigliare a tutti i lettori di procurarsi al più presto questo cd, frutto del lavoro di una band di cui credo sentiremo parlare in futuro.

Tracklist:

01. Art Terrorist
02. Our Lady of Lunacy
03. The Power To Thrash
04. The Colourprit Chaos
05. Hellhound
06. New Course of Madness
07. Misanthropy
08. True Absurd Nightmare


Contatti e Social Media per Thy Gate Beyond


Potrebbero interessarti anche...